Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mostra fotografica di Włodzimierz Płaneta

Data:

14/04/2015


Mostra fotografica di Włodzimierz Płaneta

Venezia

Workshop fotografico

VENEZIA – mostra di fotografie di  Włodzimierz Płaneta e del gruppo Warsztaty Fotograficzne,
composto come segue:
Bogusława Czajczyk, Radosław Mrozek, Jacek Piwowarczyk, Katarzyna Owsiany e Agnieszka Szmist.

Viaggiare con un paio di giorni a disposizione, più del previsto, è il modo più piacevole di scoprire una città. Discrete indicazioni collocate sui muri: Rialto, San Marco, Piazzale Roma, Accademia, Fondamente  Nove, confermano che stiamo procedendo in direzione giusta. Nel dedalo di stretti passaggi la cartina stradale tra le mani svela i nuovi arrivati. Quando capiti qui per la prima volta, lasciati portare da quel fiume umano e senza problemi troverai la strada per i posti che vuoi vedere.  Non ti perderai, non andrai oltre perchè ti trovi su un’isola. Quotidiane consegne di turisti giornalieri si sparpagliano ogni mattino sulle zone più conosciute della città. Innamorati che si fissano negli occhi e sposini novelli che posano per le foto spiccano dalla folla anonima. Gli ospiti benestanti degli alberghi di lusso nascondono la loro identità dietro occhiali scuri. Le gondole, piene dei turisti   asiatici stanno ferme nel “traffico”. I gondolieri invitano a fare dei giri romantici. La possibilità di ammirare la citta dalla prospettiva delle loro dignitose barche ha il suo prezzo: un Euro per un minuto. Solo nei vicoli  meno frequentati, che terminano in un canale, si può sentire il solito, comune, lento ritmo della quotidianità. Le lenzuola lavate, stese ad asciugare in alto, su corde che attraversano le strade, sventolano come bandiere. Negozietti nascosti, la spesa obbligatoria al mercatino del pesce, botteghe di artigiani e le grida dei bambini sui cortili delle scuole, tutto ciò testimonia che la città continua a vivere, non è ancora divenuta un’esposizione museale.
Per vedere le parti della città più visitate meglio scegliere la sera o la mattina presto, solo a queste ore le possiamo avere solo per noi. La piazza San Marco, la scala davanti alla Santa Maria della Salute e anche il Ponte di Rialto a queste ore si spopolano del tutto. Venezia dorme di un sonno di provincia. Gli spazzini con scope di ramoscelli di salice spazzano via le tracce della serata, i ristoratori portano fuori coperte bianche e i gondolieri asciugano le loro gondole dalla rugiada salata. La giornata si sveglia inseme al profumo di un caffè espresso bevuto in piedi. Nel caldo chiarore del nuovo giorno riconosciamo i dettagli architettonici, tendiamo l’orecchio per sentire la melodia dei saluti mattutini. Prima che appaia la folla dei turisti, scopriamo i veneziani alla soglia del loro lavoro quotidiano
Venezia,  città decadentista e morente, Venezia, città gioiosa insegna quanto è grande il valore del tempo speso in una conversazione di cortesia. Accanto ad un bicchiere di spritz, brillante di luce arancione, sta finendo il giorno.
Sentirsi  veneziano.... dopo un paio di giorni, tutti ci sentiamo veneziani, il tempo scorre con la giusta velocità, la macchina fotografica pesca immagini evanescenti...
                                                                                                                              Włodzimierz Płaneta
Incontri ciclici di workshop all’aperto che conduce Włodzimierz Płaneta si svolgono a Venezia a partire dal 2005. Nei 14 incontri hanno partecipato 150 fotografi da Polonia, Ucraina, Inghilterra, Irlanda, Svizzera e Francia. Le loro fotografie sono state esposte a decine di mostre in Polonia e in Ucraina, sono stati pubblicati due album di fotografie.      

Włodzimierz Płaneta
Si occupa professionalmente della fotografia a partire dal 1986. Libero professionista, fotografo indipendente, artistico, “free lance”. Nel suo lavoro predilige le classiche fotografie in bianco e nero. Amatore della luce polare, del giorno e dei viaggi fotografici negli angoli più sperduti dell’Europa del Nord. Adora il chiasso multiculturale di New York e i contrasti orientali di Shanghai. Innamorato dei vicoli magici di Venezia edi  Cracovia. Ritrattista della spiritualità religiosa di cristiani, ortodossi  e seguaci della religione ebraica. Ha presentato le sue opere su 200 mostre. Autore di album di fotografie: Islandia, Venezia, Kazimierz di Cracovia. Divulgatore dell’arte di fotografare, da 22 anni conduce a Cracovia Workshop fotografici d’autore.

Informazioni

Data: Da Mar 14 Apr 2015 a Gio 30 Apr 2015

Orario: Alle 19:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Cracovia

In collaborazione con : In collaborazione con (terza lingua)


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Cracovia

1028